venerdì 21 dicembre 2012

I'm a survivor (What?)

Ecco l'unica cosa che mi è venuta in mente, subito dopo la scorsa mezzanotte. In realtà è una canzone. Non riuscivo a togliermi le Destiny's Child urlanti e semi-nude dalla testa dopo aver realizzato che il mondo non sarebbe finito.
Ok, erano baggianate quelle dei Maya, lo so. Ma io sono scaramantica dalla nascita, quindi non fatemene una colpa!

Dopo aver capito di essere sopravvissuta, mi sono fatta avvolgere e sommergere da idee. Cose vestite da idee.

Gioielli dorati, maglioni morbidi e coccolosi, fiori fiori e ancora fiori.
Il thè delle cinque che fa tanto Londra, i macarones de La Durée.
I capelli raccolti che adoro portare dentro casa, ma non avrei mai il coraggio di uscirci, conciata così.
Gli alberi di Natale, i regali e le sorprese ben progettate.
Le poesie, le lettere d'amore e i buoni propositi per il nuovo anno.
Una valigia rossa che non vedo l'ora di riempire e la mano del mio uomo da stringere al decollo.














lunedì 17 dicembre 2012

Riflessioni di una mente..in viaggio


Da mesi desideravo un viaggio. Sembra che il mio sogno si stia lentamente realizzando. 
Il 31 mattina (o, per meglio dire, la notte tra il 30 e il 31) partirò alla volta di Madrid con la mia dolce metà. Sperando che il tempo ci assista. 
Avrò 3 giorni di tempo per svaligiare Primark (ebbene si, l'ho trovato), Zara, Pull&Bear e concedermi un frappuccino da Starbucks.
Da qualche giorno, soprattutto in vista della partenza sto cercando uno di quei maglioni che ti guardano dalla vetrina innevata dicendoti: <<Comprami, sono caldo!>>. Non credo di averlo ancora trovato.
Ho optato per una versione sono fico, ma acrilico by H&M. Rigorosamente nero.
Un mese fa ho acquistato da Stradivarius una giacca-giubbottino in velluto verde oliva con le maniche nere in simil-pelle. Lo porterò in Spagna, sperando che le temperature mi permettano di indossarlo.
I miei Prada Baroque (grazie ancora, Amore) sono già in valigia visto che qui piove e, causa studio, esco solo in notturna. Le Napoles color nude di Jeffrey Campbell si uniranno ai miei fantastici occhiali da sole soltanto dopo gentile concessione di Babbo Natale. 
Con il ricavato natalizio dei nonni, comprerò il mio primo braccialetto Identify. E sicuramente anche una Tory Burch. 
Nella speranza che la Marc Jacobs bianca comprata ieri sera su eBay arrivi entro il 30 dicembre, vi auguro un felice uggioso lunedì.










mercoledì 12 dicembre 2012

Regali di Natale #consigli per gli acquisti

Di roba inutile, durante gli anni, ne abbiamo ricevuta parecchia.
Dalle candele glitterate che sporcano e non profumano come dovrebbero, ai bagnoschiuma dalle fragranze improponibili come "licheni del mare del nord" o "fiori di pesco del giardino della vicina".
Ho ricevuto tanti di quei sali da bagno in vita mia che potrei riempire una vasca da bagno intera.

Personalmente, sono sempre stata un'amante del regalo scelto con cura. Il regalo che stupisce e colpisce. Quello che alla fine ti fa meritare un abbraccio, non un semplice grazie.
Ahimè, da qualche tempo la crisi divampa come una peste quindi siate parsimoniosi/e.
Ho visto wishlists natalizie da far accapponare la pelle, cifre esorbitanti. Non siamo mica Rockfeller, noi!

Quindi, veniamo a noi..poveri mortali.

La calze Gallo. Sono calde, unisex e valgono ogni centesimo speso. Circa €21

Kiko.  Ogni ragazza sa di cosa sto parlando. Fino a domenica 16 (l'ho appena scoperto) potete usufruire (pagando con PayPal) della spedizione gratis. Guardate qui...
Braccialetti.  Ricordate, l'oro e l'argento sono duraturi ma costosi. Optate per la pelle. 
O per questo splendore. 

Mi dicono che il prezzo è variabile (dai 25€ ai 40€). 
Purtroppo non sono ferrata. Chiedete qui.

Orologi Swatch e bracciali Ops. Entrambi sono il trend dell'anno. Massimo 40€, poco meno per l'Ops. Una valanga di colori per soddisfare tutti.